Ambiente cucina - Vray+Photoshop

Forum per: VrayforC4D di Chaos Group. Postate le vostre domande e i vostri lavori relativi a questo motore di rendering.

Moderatori: Arkimed, visualtricks, cappellaiomatto, natas

  • Advertising
Avatar utente
Trystero
Messaggi: 294
Iscritto il: gio dic 08, 2005 5:01 pm

Ambiente cucina - Vray+Photoshop

Messaggio da Trystero »

Credevo fosse facile...
Faccio da molti anni fotoinserimenti di pavimenti e rivestimenti in ceramica, su location che i clienti acquistano nelle banche-immagini tipo Shutterstock (http://www.diegocuoghi.it/ceramiche/).
Spesso mi chiedono anche di modificare l'ambiente togliendo o aggiungendo oggetti, cambiando il colore degli arredi per portarli in tono col colore delle piastrelle, e altre modifiche del genere. Faccio quasi tutto con Photoshop.

C4D finora l'ho usato al 90% per altri tipi di lavori, ad esempio progetti di espositori, box e sale mostra, sempre per le ceramiche, lavori più tecnici che non hanno mai richiesto il fotorealismo. Anni fa ho acquistato Vray ma in pratica l'ho usato per un solo lavoro, render di macchine industriali, mai per ambienti. Per diversi motivi: con la versione 1.2.6 era quasi impossibile ottenere precise maschere di scontorno (oggi buffer) che sono assolutamente necessarie per gli ambienti ceramici, e anche i materiali che inserivo non erano per niente simili agli originali, così ho smesso. Con la 1.8 è stato aggiunto il Multipass, benissimo, ma per creare un ambiente ex-novo ci voleva troppo tempo, e i clienti vogliono spendere poco. Inoltre avevo sempre il problema dei materiali, che risultavano troppo diversi da quelli veri. Smesso di nuovo.

Recentemente però ho acquistato una serie di scene 3D Evermotion Archinteriors specifiche per C4D (Vol. 43). Volevo utilizzarle al posto delle location fotografiche, potendo col 3D modificare facilmente la scena spostando mobili, cambiando i colori o i materiali degli arredi... e soprattutto potendo inserire i pavimenti in 3D già con luci e ombre senza doverle ricostruire con i pennelli di Photoshop.
Ho proposto alcune di quelle scene in stile "Scandinavian" (chiedono tutti quello stile adesso) a un cliente che, sorprendentemente ha accettato subito scegliendo tre ambienti da usare per inserirvi pavimenti in ceramica finto-legno. Modifiche poche, solo spostare qualche oggetto, sedie, poltrone. Consegna al rientro dalle ferie, quindi lunedì prossimo.

Sembrava facile, invece... un incubo. Non voglio dilungarmi su tutti i problemi legati ai modelli Archinteriors, riassumo in due righe: oggetti separati con i pezzi ovunque (es. vaso, terra, rami fiori, tutti sparsi e da cercare in giro) e al contrario molti elementi che pensavo divisi (pareti, pavimento, porte, finestre…) erano invece stati uniti in un unico oggetto con molti materiali. Quindi grosse difficoltà nel modificare gli ambienti.

Ma il problema vero, come temevo, era il solito e il principale, l’aspetto delle piastrelle.
Quando faccio gli inserimenti con Photoshop uso le immagini “approvate”, quelle che poi andranno nelle pagine del catalogo di fianco all’ambiente. Faccio gli effetti di luci e ombre con i pennelli e gli aerografi, con sovrapposizioni di decine di livelli, creo l’effetto bump o i riflessi usando delle maschere e aggiungendo stili di livello.
Nei render in 3D invece le piastrelle (gli stessi file inseriti nei materiali) appaiono spesso slavate, poco definite, e non so come intervenire.
Ho provato a modificare i canali Specular senza miglioramenti, a usare il bump basato su una mappa normal, si vede poco, perfino le fughe si confondono. Ho cercato dei materiali tipo legno per Vray/C4D e li ho usati per inserire le mie texture, scarsi risultati, e spesso non comprensione di come funzionano gli effetti contenuti (per non parlare delle texture di rilievo, bianco scavato nelle vecchie versioni di Vray, in rilievo nelle ultime).
Oltretutto queste piastrelle hanno anche un rilievo abbastanza evidente, che non sono riuscito a riprodurre: http://www.c4dzone.com/it/forum/viewtop ... 12&t=32058

Arrivo al dunque. Qui ho accostato due immagini, la prima è quella che è uscita dal render, la seconda quella che ho corretto lavorando ore con Photoshop per ricostruire texture, fughe in rilievo, contrasto, luci, ombre…
cucina_Vray+corr.jpg
https://dl.dropboxusercontent.com/u/163 ... 2Bcorr.jpg

Al centro ho messo una piastrella originale che ho usato per verificare le correzioni.
Qui il modello 3d di una piastrella:
piastrella.zip
(7.55 MiB) Scaricato 38 volte
un finto legno opaco con una struttura in rilievo abbastanza evidente, che nel render non si vede quasi per niente.

Qualcuno mi saprebbe dare dei consigli su come settare i vari canali in modo da ottenere un materiale migliore? E quali settaggi di render, tra i tanti preset, sono più consigliabili per lavori come questo? (e ne ho già provati molti)

mi piacerebbe anche poter accentuare le ombre, ma il canale Shadow ottenuto con il Multipass non è utilizzabile, o meglio, io non ho capito come impostarlo.

zac.davide
Messaggi: 137
Iscritto il: dom mar 27, 2011 6:43 pm

Re: Ambiente cucina - Vray+Photoshop

Messaggio da zac.davide »

scusa, ma deve venire più in rilievo di così?
Allegati
piastrella.jpg

vista
Messaggi: 83
Iscritto il: gio nov 12, 2015 1:01 pm

Re: Ambiente cucina - Vray+Photoshop

Messaggio da vista »

zac, bello il materiale che hai postato!!

zac.davide
Messaggi: 137
Iscritto il: dom mar 27, 2011 6:43 pm

Re: Ambiente cucina - Vray+Photoshop

Messaggio da zac.davide »

grazie vista, ma è quello che ha allegato lui in zip, solo che ho regolato il bump e lo specular

non so come si posta l'immagine ad alta risoluzione, li si vede bene il rilievo del materiale

Avatar utente
Trystero
Messaggi: 294
Iscritto il: gio dic 08, 2005 5:01 pm

Re: Ambiente cucina - Vray+Photoshop

Messaggio da Trystero »

zac.davide ha scritto: ho regolato il bump e lo specular
non so come si posta l'immagine ad alta risoluzione, li si vede bene il rilievo del materiale
Molto bene, grazie. Il materiale vero è più ruvido, ma credo che il rilievo si veda meglio con un po' di riflesso.
Come hai regolato il bump e lo specular?
Potresti allegare il solo file di C4D zippato senza la cartella tex?

Io nel frattempo ho fatto tante altre prove ma per l'aspetto del materiale ancora sono in alto mare e devo comunque ricorrere a pesanti elaborazioni in Photoshop.
Ho provato anche con il plugin SolidRocks, ultima versione. Ho sì ottenuto un notevole abbassamento del tempo di render per l'immagine di 3000x4000 pixel ma a scapito della qualità, con un noise evidentissimo.
Qui due particolari, uno con il preset Universal Preset Stefan very big size (4 ore e 43 minuti) e l'altro con SolidRocks settato su IM/LC - Interior (Vray 2.x) - Quality: Good (1 ora e 36 minuti)

https://dl.dropboxusercontent.com/u/163 ... g_size.jpg
Stefan_very_big_size.jpg
https://dl.dropboxusercontent.com/u/163 ... y_good.jpg
SolidRocks_quality_good.jpg
Anche nel buffer delle fughe c'è una notevole differenza
https://dl.dropboxusercontent.com/u/163 ... ffer_2.jpg
object_buffer_2.jpg
Purtroppo il problema più grosso è la corrispondenza del materiale, perché è la prima cosa che il cliente guarda.
Per un altro lavoro (fatto però con Photoshop usando le foto scattate da me ai materiali), un altro cliente metteva la piastrella sulla scrivania, di fianco al monitor, e iniziava a confrontare...
"c'è troppo rosso, le venature sono più contrastate, no adesso c'è troppo giallo..."
Non importa quanto sia realistico o no l'ambiente, vogliono che il loro materiale sia il più possibile uguale a quello vero, o almeno a quello che compare fotografato nella pagina a fianco, con le misure e le caratteristiche tecniche.

--------------

P.S.
E' possibile che il problema del materiale sbiadito nasca dal LWF?
Nella scena di Archinteriors, parametri progetto di C4D, LWF è disattivato, mentre è attivo con gamma 2.2 in Vray.
Però se attivo LWF anche in C4D ottengo una immagine peggiore, slavatissima, chiara, poco contrastata.
Però su questo aspetto non ho nessuna esperienza e in tutti i tutorial e manuali ufficiali trovo di tutto e il contrario di tutto.

Avatar utente
enzo_87
Messaggi: 1824
Iscritto il: gio nov 24, 2011 5:28 pm

Re: Ambiente cucina - Vray+Photoshop

Messaggio da enzo_87 »

Purtroppo il problema più grosso è la corrispondenza del materiale, perché è la prima cosa che il cliente guarda.
Per un altro lavoro (fatto però con Photoshop usando le foto scattate da me ai materiali), un altro cliente metteva la piastrella sulla scrivania, di fianco al monitor, e iniziava a confrontare...
"c'è troppo rosso, le venature sono più contrastate, no adesso c'è troppo giallo..."
Non importa quanto sia realistico o no l'ambiente, vogliono che il loro materiale sia il più possibile uguale a quello vero, o almeno a quello che compare fotografato nella pagina a fianco, con le misure e le caratteristiche tecniche.
fagli stendere un po' di piastrelle in terra, fate una foto e poi accostatela ad una mattonella.
dopodiché digli di aggiustare a lui il colore della piastrella.

ho avuto a che fare con "designer" del genere...teribbbli :roll:

comunque, per il la texture slavata, prova ad inserirla in uno shader filtro e abbassagli un po' il gamma, dovrebbe contrastartela di piu.
per i colori...dovresti cercare di lavorari con colori piu neutri possibili, sia materiali che luci(la physical camera col bilanciamento colore ti puó aiutare). dove hai colori vivi che ti macchiano la scena puoi usare il materiale override.
detto banalmente dovrai assegnargli due materiali: uno neutro per la GI in modo tale che non macchi l'ambiente, e il materiale vero, in odo che venga visto/riflesso correttamente.

Avatar utente
Trystero
Messaggi: 294
Iscritto il: gio dic 08, 2005 5:01 pm

Re: Ambiente cucina - Vray+Photoshop

Messaggio da Trystero »

enzo_87 ha scritto:
Purtroppo il problema più grosso è la corrispondenza del materiale, perché è la prima cosa che il cliente guarda.
fagli stendere un po' di piastrelle in terra, fate una foto e poi accostatela ad una mattonella.
dopodiché digli di aggiustare a lui il colore della piastrella.
Potrei raccontarne di terrificanti pure sulla prospettiva, spesso infatti ho dovuto creare pavimenti deformati in Photoshop per poterli inserire nell'ambiente (fotografia scattata con grandangolo esagerato) in modo che al cliente sembrassero meno "cadenti". Ecco un esempio di un pavimento contro-deformato:
Cucina_Pav_deformato_ridotto.jpg
comunque, per il la texture slavata, prova ad inserirla in uno shader filtro e abbassagli un po' il gamma, dovrebbe contrastartela di piu.
Proverò anche questa, ma se alla fine col 3D (e con ambienti già pronti, comprati, non creati da me) dovessi impiegare davvero oltre quattro volte il tempo che impiego con un semplice fotoinserimento (come mi sta succedendo adesso), smetterei di nuovo, come ho già fatto altre volte.

Piuttosto, credo che il problema del pavimento slavato si annidi in qualche settaggio che ancora non ho trovato.
Addirittura temo che possa essere dovuto a un mio errore involontario. Mi sono accorto infatti che devo stare attentissimo alla rotella del mouse, sono abituato a usarla per scorrere nelle finestre di Photoshop e altri programmi, ma in C4D è pericolosissima perché basta che sia di un millimetro all'interno della zona settaggi e questi vengono modificati. E se non me ne accorgo subito è poi impossibile tornare indietro cercando quale è stato il valore modificato per sbaglio qualche minuto o qualche ora prima? Però ho controllato i pochi settaggi del materiale pavimento e non c'è niente di strano rispetto allo standard VrayAdvancedMaterial shader di Vray.

E' possibile escludere la rotella dalle variazioni dei valori nei diversi campi (uso assurdo, chi regola i valori usando la rotella?), lasciandola solo per il normale scorrimento delle finestre?

Avatar utente
mister_4d
Messaggi: 547
Iscritto il: lun mag 19, 2008 8:25 pm
Località: torino

Re: Ambiente cucina - Vray+Photoshop

Messaggio da mister_4d »

http://angeloferretti.blogspot.it/2013/ ... orc4d.html

Dai una lettura a questo indirizzo..


Luca

Avatar utente
enzo_87
Messaggi: 1824
Iscritto il: gio nov 24, 2011 5:28 pm

Re: Ambiente cucina - Vray+Photoshop

Messaggio da enzo_87 »

beh, se in realtá devi solo cambiare il materiale, e al piu spostare qualche oggetto, il lavoro( tuo) non dovrebbe essere cosí lungo, magari tempo dii calcolo si.
provo a dare un'occhiata al tuo file che hai postato prima

Avatar utente
enzo_87
Messaggi: 1824
Iscritto il: gio nov 24, 2011 5:28 pm

Re: Ambiente cucina - Vray+Photoshop

Messaggio da enzo_87 »

allora, dando un'occhiata veloce al materiale, un problema c'é nello specular layer.
per correttezza fisica "higlitght glossiness" e "reflection glossiness" vanno di pari passo, tant'é che nella 1.9 sono automaticamente linkati e pure stefan laub lo dice nella sua masterclass.( vero é che poi puoi fare come ti pare se il risultato ti aggrada)
0.51 a mio avviso é esagerato.
prova poi a mettere una texture della piastrella in scala di grigi nel "texture map" del "brightness" nello specular layer, in questo modo differenzi le riflessioni.
tieni a mente che in quel canale il nero vuol dire che non riflette e il bianco si.
se invece vuoi seguire il metodo di angelo ferreti che ti han linkato prima allora bianco e nero sono invertiti

  • Advertising
Rispondi